UNAL - Unione Nazionale Autonoma del Lavoro


Vai ai contenuti

Chi paga il concerto del Primo Maggio? Costo 240 mila euro

NEWS

02/05/2012
Il comune di Roma ha chiesto ufficialmente ai sindacati di accollarsi le spese dell'evento e questi non ne vogliono sapere

Mauro Evangelisti sul Messaggero di sabato raccontava di quanto sta accadendo a Roma in vista del tradizionale concerto organizzato dai sindacati per il Primo Maggio. Il comune, infatti, ha chiesto ufficialmente in due riprese ai sindacati di accollarsi le spese relative all’evento, quantificandole in 240.000 euro: spese relative a trasporti speciali, decoro urbano e servizi che negli ultimi anni ha sempre pagato il comune. CGIL, CISL e UIL hanno detto di non essere disposti a dare «neanche un euro».

Leggi l'articolo


Torna ai contenuti | Torna al menu